ChatGPT e plagio. L’Intelligenza Artificiale funziona con la Tesi di Laurea?

Rate this post

Per affrontare il tema dell’uso dell’ Intelligenza Artificiale (IA) e più in particolare di ChatGPT, nell’elaborazione di una Tesi di Laurea, è fondamentale comprendere prima di tutto cosa sia questa tecnologia e come funziona.
Noi di Accademia Tesi sappiamo quanto sia importante conseguire il titolo Accademico e fornire un lavoro di qualità superiore che ti dia il pass per il futuro, quindi vogliamo raccontarti qualcosa in più circa questo argomento.

Cos’è l’Inteligenza Artificiale?

L’Inteligenza Artificiale si riferisce alla simulazione di processi d’inteligenza umana per macchine, specialmente il sistema informatico. Questi processi includono apprendimento, ragionamento, soluzione dei problemi, percezione ed uso del linguaggio. In particolare, ChatGPT è una tecnologia sviluppata da OpenAI che utilizza l’intelligenza artificiale per generare testi che sembrano scritti da un essere umano.
Pertanto ChatGPT si basa su un’insieme di dati contenenti parti di Internet.
Apprende gli schemi linguistici e si basa su di essi per produrre un testo. Risponde a ciò che viene inserito degli utenti, avvalendosi della sua formazione per generare risposte rilevanti e coerenti.
Ma qui sta il nocciolo della questione: sebbene ChatGPT generi contenuti basati su ciò che ha imparato, non ha la capacità di creare contenuti completamente originali nel senso umano della parola. Non avendo esperienze, né sentimenti, né intuizioni, né opinioni personali. Tutto ciò che produce è una rielaborazione degli schemi e delle strutture che ha appreso dall’ insieme di dati dell’ addestramento.
Se stai leggendo questo articolo è sicuro che desideri avere maggiori informazioni circa ChatGPT, per sapere se potresti utilizzarlo nella ricerca della tua Tesi, in Accademia Tesi ti spieghiamo tutto.

ChatGPT vs Plagio

Il plagio si definisce generalmente come la presentazione di parole, idee, concetti e risultati di un’altra persona come propri senza averne l’autorizzazione. È un problema grave nel mondo universitario e può comportare conseguenze significative, come la perdita di credito accademico incluso azioni legali. Quindi: può essere considerata plagiata una Tesi generata da ChatGPT?
La risposta è complessa e dipende in gran parte dall’uso che si fà dell’Intelligenza Artificiale. Se si utiliza ChatGPT per generare una Tesi completa, senza l’intervento umano né riconoscimento del contributo dell’ IA, si potrebbe affermare che è un plagio. Dopo tutto, il testo che si genera con ChatGPT si basa su un’ insieme di dati di allenamento che include testi scritti da altre persone. In questo caso anche se la IA non copia esplicitamente un testo da una fonte in particolare, stà però utilizzando le conoscenze e le strutture apprese dai contributi di altri.
D’altro lato se si utilizza ChatGPT come uno strumento nell’elaborazione della Tesi di Laurea lo scenario cambia. Immagina che ChatGPT si usa aome un’assistente di scrittura, aiuta a generare idee, suggerire strutture di frasi ed apportare informazioni rilevanti. In questo caso, lo studente parteciperebbe come autore principale del lavoro e la IA si utilizzerebbe come una risorsa simile a libri di referenze o database di ricerca. Il nocciolo stà nel saper attribuire correttamente.
Di fatto, l’uso dell’IA nell’educazione e nella ricerca non è qualcosa di nuovo. Esistono strumenti di IA che possono aiutare con la revisione della letteratura, trovare correlazione nei dati, prevedere risultati e molto altro. Questi strumenti possono essere incredibilmente utili e consentono di risparmiare tempo, a patto che vengano utilizzati in modo etico e con le citazioni corrette..
Il plagio, con la IA o senza, in qualsiasi circostanza accademica è inaccetabile e può avere gravi conseguenze. L’integrità accademica è una componente essenziale dell’educazione e deve essere mantenuta indipendentemente dagli strumenti a nostra disposizione.

ChatGPT: aiuta davvero a livello accademico?

ChatGPT, ha rivoluzionato il modo di interagire con la tecnologia dell’Intelligenza Artificiale. Ma cosa significa questo per il mondo accademico? Questa IA avanzata può aiutare veramente studenti ed insegnanti? Per rispondere a queste domande, è necessario analizzare più a fondo gli usi potenziali di questa IA in ambito accademico ed educativo.
Uno dei principali usi del ChatGPT nell’abilto studentesco può esere la sua funzione come assistente di scrittura.
Data la sua capacità per generare un testo coerente e significativo, e uno strumento valido per gli studenti che vogliono esprimere efficaciemente le proprie idee. Può anche aiutare a creare bozze, suggerire schemi e formulare frasi, offrendo un’ampio vocabolario.
Un’altro possibile uso del ChatGPT è la sua capacità di fornire risposte a domande generali, facendolo così diventare uno strumento di studio utile.
Da rispondere a domande su concetti di base fino a fornire spiegazioni più dettagliate, ChatGPT può essere una risorsa educativa utile.
Senza dubbio, è importante ricordare nuevamente che, anche ChatGPT si allena con un’ amplia gamma di testi, non tutte le risposte che fornisce sono garantite al 100% per precisione e completezza.
Nell’ambito della ricerca, potrebbe anche essere utile per fornire una panoramica delle tematiche o per suggerire possibili fonti di informazione. Tuttavia, come già menzionato prima, qualsiasi informazione fornita dalla AI deve essere verificata e supportata da fonti accademiche affidabili.
I Docenti svolgono un ruolo importante nell’orientazione degli studenti per facilitare l’apprendimento, e l’ evoluzione della comprensione. Allo stesso tempo gli studenti devono partecipare attivamente al proprio apprendimento, sviluppando abilità di pensiero critico e risolvendo problemi che non possono essere insegnati da una IA.

L’ IA è applicabile nella Tesi?

Aprocciando l’utilizzo dell’ IA, ed in particolare uno strumento qual’è ChatGPT nella produzione di un lavoro universitario come la TESI, si dovranno considerare i vari aspetti chiave, tra cui l’affidabilità, la precisione ed il valore che l’ IA può apportare al processo.
La tesi di Laura sia Triennale che Magistrale come pure il Dottorato, sono progetti accademici di grande importanza che servono per dimostrare le abilità dello studente nella ricerca, l’analisi e la comunicazione efficace delle idee. Quindi è fondamentale che gli strumenti utilizzati per la loro creazione siano affidabili ed efficaci.

Per cui, l’IA è affidabile per la Tesi di Laurea?

Analizziamo i punti di forza e le debolezze
L’ IA e ChatGPT, possono essere potenti generatori di idee e strumenti per l’esplorazione di possibili percorsi di ricerca. ChatGPT può generare rapidamente un testo pertinente e coerente basato sugli input forniti, che può essere utile per generare idee, elaborare schemi ed identificare possibili aree di ricerca.
Inoltre la sua capacità di processare e generare informazioni basate su un amplio insieme di dati può superare le capacità di un umano, questo potrebbe essere vantaggioso nella prima fase della Tesi.
Vi sono importanti limitazioni da tenere in considerazione:

  • Primo: anche se ChatGPT può generare informazioni utili basate sui dati inseriti nel suo allenamento, non ha capacità di fare un’analisi critica. Non può valutare la qualità delle fonti d’informazione, non può fornire giudizi critici o analisi profonda dei dati o delle teorie. Questi sono aspetti vitali nell’elaborazione della Tesi e devono essere realizzati dallo studente.
  • In secondo luogo, l’ IA non ha comprensione del contesto nella stessa forma come un umano. Anche se può generare risposte basate su dati e schemi forniti ed associazioni apprese, non è in grado di percepire la sottigliezza e le implicazioni più ampie che un’essere umano con conoscenza nell’area specifica sarebbe capace di discernere.
  • Inoltre, l’affidabilità dell’ IA dipende dalla qualità dell’insieme dei dati inseriti nell’allenamento. Anche se ChatGPT si allena in un’ ampia gamma di testi, non tutti sono accademici nè verificabili. Per cui, qualsiasi informazione generata da ChatGPT deve essere convalidata da fonti d’informazione affidabili.
  • Per ultimo, anche se l’ IA aiuta a ridurre il carico di lavoro e snellisce alcuni aspetti del proceso di creazione di una Tesi , non deve utilizzarsi come un modo di evitare il pensiero independente, o la ricerca e l’analisi critica, che sono fondamentali nell’elaborazione di un lavoro concreto di ricerca accademica. Pertanto, sebbene l’IA possa essere uno strumento utile nel processo di produzione di una tesi di laurea, la sua affidabilità ed utilità saranno determinate dal modo di utilizzo.

Come devo effettuare la richiesta in modo che ChatGPT mi aiuti con la Tesi?

Utilizzare ChatGPT come assistente nella preparazione della tua Tesi può essere di grande aiuto se sai come formulare correttamente i prompts o le richieste o indicazioni che inserisci. In Accademia Tesi ti spieghiamo come devi utilizzare questo strumento:

  1. Specificare la richiesta : ChatGPT risponde meglio a prompts precisi e chiari; invece di domande generiche cerca di porre domande dirette e ben definite. Ad esempio, invece di chiedere “Cosa puoi dirmi sulla psicologia?”, potresti chiedere “Quali teorie esistono sulla motivazione umana in psicologia?”
  2. Fornire il contesto: più contesto fornisci nei tuoi suggerimenti, più rilevante ed utile sarà la risposta di ChatGPT. Se stai lavorando ad un progetto sulle teorie dell’apprendimento in ambito educativo, potresti iniziare con un prompts che dice cosi per esempio: “Sto scrivendo una tesi sulle teorie di apprendimento in formazione e mi piacerebbe sapere di più riguardo la teoria dell’ apprendimento “.
  3. Fai domande in sequenza: ChatGPT può gestire una serie di domande in un’unica richiesta, questo può essere utile per ottenere una visione più ampia del tema. Potrai iniziare con una domanda generale e poi fare domande successive che siamo più specifiche sul tema.
  4. Prompts per generare idee o strutture: Puoi usare ChatGPT per generare idee per la tua Tesi o aiutarti a creare una struttura. Ad esempio potresti chiedere “Quali potrebbero essere gli approcci per indagare sull’influenza dell’apprendimento online nel rendimento accademico degli studenti universitari?¨”
  5. Rivedi e perfeziona: capita che non sempre ottieni la risposta perfetta al primo tentativo. Riformula la domanda o chiedi chiarimenti al ChatGPT se la sua risposta non è coerente con quello che cercavi. Prova in diversi modi a formulare i tuoi prompts fino a quando otterrai la risposta che desideri.
  6. Utilizza l’IA come uno strumento, non come una soluzione definitiva: Ricorda che mentre ChatGPT può fornire informazioni o generare idee, non rimpiazza la necessita di fare la tua ricerca personale ed analisi critica. Usa le risposte del ChatGPT come un punto di partenza per esplorare più a fondo un’argomento non come una risposta completa.

In ultima analisi, il trucco per utilizzare con successo il ChatGPT nella tua Tesi di Laurea, è imparare a formulare i prompts in modo efficace per ottenere le risposte che ti sono necessarie.

È possibile fare la Tesi con ChatGPT?

La risposta a questa domanda è: Sí. Sí, è possibile utilizzare ChatGPT per aiutarti a realizzare la tua tesi, ma è importante capire il ruolo che svolge e le sue limitazioni. Allo stesso tempo devi sapere che puoi contattarci e lasciare tutto nelle nostre mani così non dovrai preoccuparti di nulla. Il nostro ampio Team di Docenti redattori si incaricherà di realizzare la tua Tesi come lo richiedi.
ChatGPT può essere un’eccellente strumento per aiutarti in varie tappe del processo di sviluppo della tua Tesi:

  • Genera idee: ChatGPT ti può essere utile nell’esplorare temi e sottotemi, dandoti una visione generale in vari ambiti della conoscenza,
  • Redazione: ChatGPT può servire come una specie di Tutor di scrittura virtuale, aitandoti a redarre frasi o paragrafi, migliorare la tua grammatica e stile, e fornire sinonimi o frasi alternative .
  • Revisione: Puoi utilizzare ChatGPT per ottenere un secondo punto di vista per la tua bozza, generando commenti e suggerimenti. Senza dubbio tieni presente che l’analisi dell’ IA potrebbe non essere tanto percettiva o precisa come quella che farebbe una persona esperta.
  • Ricerca preliminare: ChatGPT puo essere utilizzato per ottenere informazioni generali su un tema o per capire concetti complessi. Però ricorda che l’IA fornisce informazioni basate in un’insieme di dati di allenamento e non può garantire l’esattezza o l’aggiornamento delle informazioni. Senza dubbio, è importante capire che ChatGPT non può e non deve rimpiazzare le fasi cruciali del processo di elaborazione della Tesi di Laurea.
  • Ricerca approfondita: anche se ChatGPT è in grado di fornire riassunti e descrizione di concetti, non può sostituire la ricerca approfondita e dettagliata come dovrebbe essere realizzata in una Tesi di Laurea. Devi cercare fonti primarie e secondarie di rilievo ed affidabili per sostenere le tue argomentazioni.
  • Analisi crítica: La capacità di ChatGPT di analizzare la letteratura ed i dati è limitata. L’IA può riassumere e spiegare l’informazione, però non è in grado d’ interpretare come lo farebbe un’essere umano, tenendo presente il contesto, le sottigliezze e le implicazioni più ampie.
  • Etica della ricerca : È importante ricordare che, anche se puoi usare ChatGPT come uno strumenti nel tuo processo di ricerca, non devi presentare il lavoro generato dall’ IA come se fosse una tua analisi originale. Quindi, è uno strumento complementare ma non sostituisce lo sforzo umano nella produzione di un lavoro accademico rigoroso e di alta qualità.

Con tutte queste informazioni, potrai farti un’idea di come utilizzare ChatGPT ed in che modo può esserti di aiuto. Non dimenticare che il fattore umano prevale sempre su qualsiasi IA.
Non rischiare e contattaci per acquistare la tua Tesi di Laurea, saremo lieti di aiutarti ad ottenere il tuo successo accademico!

RICHIESTA DI PREVENTIVO

**IMPORTANTE Inviare linee guida e regole per la stesura dell'elaborato**

  • GG slash MM slash AAAA
  • Inserisci un numero inferiore o uguale a 99999.
  • Hidden
  • Tipi di file accettati: jpg, gif, png, pdf, zip, word, doc, docx, txt, Dimensione max del file: 30 MB.
    **Se si tratta di più file, inviarli tutti in un unico file .zip o .rar
  • Hidden
  • Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

Lascia un commento

× Come possiamo aiutarti?