Ti diamo i migliori consigli per realizzare una corretta redazione accademica

Rate this post

Vuoi iniziare con la redazione accademica del tuo progetto universitario e non riesci a superare la pagina bianca? Non preoccuparti perché in questo post ti daremo 5 consigli necessari per ottenere un’eccellente scrittura nei tuoi lavori.

Prima di tutto, cominciamo definendo questo tipo di redazione e quali sono le sue principali differenze con la scrittura che non rientra nei parametri accademici.

Cos’è la redazione accademica?

In primo luogo, la redazione accademica è un tipo di scrittura principalmente utilizzata in progetti di ricerca quali tesi, tesi di laurea, tesi di master e persino in testi scientifici.

Consigli per una corretta scrittura accademica

Di seguito, ti diamo i 5 consigli principali per realizzare un eccellente testo accademico.

La scrittura deve essere formale e chiara

Una delle principali virtù di questo tipo di scrittura è il suo tono chiaro e formale. Questo significa che, nella redazione accademica, non c’è spazio per opinioni personali che si discostino dall’argomento principale. In questo modo, se stai iniziando a scrivere, cerca di dare chiarezza al testo con frasi che non siano troppo estese. Inoltre, in ogni paragrafo devi chiarire la tua conoscenza sui vari argomenti che tratti nel testo.

Si scrive in terza persona

n’altra delle caratteristiche principali della redazione accademica è che si scrive in terza persona. Di seguito, ti diamo un esempio corretto e uno scorretto di scrittura.

Corretto:

“Come si può osservare dai dati estratti dai sondaggi, una grande parte della popolazione è in disaccordo con la nuova legge sugli affitti di…”

Scorretto:

“Con i risultati dei sondaggi ho potuto vedere che la maggior parte della popolazione è in disaccordo con la nuova legge sugli affitti di…”

La scrittura deve ruotare attorno a un tema centrale

È fondamentale che tu possa impostare tutta la redazione attorno a un tema principale. Per questo, è chiave che tu definisca una tematica generale, che a sua volta comprenda altri temi più specifici.

In questo modo, potrai sempre far riferimento al tema principale e andare anche a rivedere i sottotemi che si sviluppano dal primo.

Dai una buona struttura al tuo testo

Questo è un altro consiglio fondamentale per realizzare una corretta redazione accademica. Per questo, puoi strutturare il tuo scritto in 3 parti che sicuramente già conosci: introduzione, sviluppo e conclusioni.

A partire da questa struttura generale potrai creare sottocategorie o sottotemi che diano un ordine coerente a quello che scrivi.

Non trascurare lo stile e l’applicazione delle norme accademiche Infine, è estremamente importante che tu presti attenzione alle norme accademiche proprie dell’area di studio del tuo lavoro. Esistono norme e formati di stile che sicuramente già conosci o hai sentito nominare. Le più utilizzate sono le Norme APA, Harvard, Chicago, ISO, Vancouver e altre. Sta a te avere chiaro quale corrisponde al tuo universo accademico.

Questi sono stati i nostri 5 consigli per scrivere un testo accademico, siamo sicuri che seguendo queste linee guida potrai superare la pagina bianca.

Ora, se non hai tempo sufficiente per sederti a scrivere un documento di molte pagine

Hai bisogno di aiuto con la tua redazione accademica?

In Accademia Tesi, da molti anni aiutiamo studenti e professionisti con la redazione accademica dei loro progetti. In tutto questo tempo abbiamo potuto aggiungere incredibili redattori e ricercatori di diverse aree di studio.

Se senti che hai bisogno di aiuto professionale per realizzare un eccellente testo accademico, devi solo contattarci attraverso il modulo lasciando i tuoi dati. Queste informazioni saranno protette sotto stretti protocolli di riservatezza. Inoltre, puoi scrivere direttamente al bottone di WhatsApp per far sì che uno dei nostri consulenti risolva tutti i tuoi dubbi.

 

Lascia un commento

× Come possiamo aiutarti?