Cosa devi avere chiaro prima della discussione orale della tua Tesi Triennale, Tesi Magistrale o Tesi Specialistica?

Rate this post

Redigere la tua Tesi Triennale, Tesi Magistrale o Tesi Specialistica e finirla in tempo è quasi un’impresa; fare ricerca non è un compito facile per nessuno, nemmeno per gli esperti. Ma è un impegno che dobbiamo prevedere quando entriamo all’università, sapendo che alla fine dei nostri studi dovremo dedicare molte ore al lavoro che coronerà gli sforzi degli anni precedenti.

A questo punto, quando hai già terminato la tua Tesi Triennale, Tesi Magistrale o Tesi Specialistica, non puoi ancora riposarti, ti resta un ultimo passo, non meno importante di quelli già compiuti. Questo requisito finale è l’esposizione, cioè la presentazione orale e la difesa pubblica dei risultati del tuo studio universitario.

Ora, difendere a voce il risultato del tuo lavoro ti porta a un nuovo ma diverso sforzo. La domanda chiave su cui riflettere sarebbe: Come organizzare l’esposizione orale? Da questa domanda derivano altre che ti aiuteranno a sviluppare il tuo schema espositivo, come: Quali idee devi includere obbligatoriamente? Come costruisci la connessione tra ciascuna delle affermazioni che esporrai? Qual è il modo migliore di presentare? Cosa terrà in considerazione la giuria e cosa no? Tutte queste domande sono necessarie per orientarti e illuminare la tua prossima esposizione.

¿Quali Sfide Enfrenterai Durante la Presentazione della Tua Tesi Magistrale?

Ma ora parleremo delle sfide; se c’è qualcosa che può condizionare la tua presentazione orale, è il tempo. Hai padronanza dei contenuti, ma li conosci in un formato diverso rispetto alla presentazione verbale di un certo numero di pagine. È normale sentirsi un po’ bloccati o incerti su come iniziare a spiegare la tua Tesi Magistrale. Sei abituato a leggerla su carta e sussurrarla, quindi devi tenere presente i seguenti aspetti per evitare ostacoli durante la presentazione:

  1. Informazioni sul Tempo: In genere, nella maggior parte delle istituzioni universitarie, ti verrà concesso un periodo medio di presentazione compreso tra 15 e 20 minuti. Questo ti costringe a lavorare sulla linea centrale del tuo scritto e sulle sue idee principali. Questi elementi costituiranno il materiale sufficiente per creare uno schema coerente, logico e scorrevole.
  2. Progettazione e Correzione delle Risorse Audiovisive: Se devi utilizzare risorse audio o video, registra la loro durata e adattale al tempo a tua disposizione. Se stai preparando una presentazione in Power Point o Prezi, effettua una pianificazione simile. In media, avrai bisogno di circa 10-12 diapositive per un periodo di 15-20 minuti. È importante seguire un ordine logico in questo tipo di presentazioni e rispettare alcune norme per garantire il contenuto di ciascuna diapositiva. Ricorda che l’audio, il video o le immagini dovrebbero servire da supporto alla tua esposizione verbale, quindi evita di sovraccaricare il tuo pubblico con un eccesso di risorse.
  3. Concentrati sui Contenuti Chiave: Ricorda che hai già risolto l’aspetto fondamentale, ovvero il risultato del tuo lavoro di laurea e la conoscenza acquisita. Durante la tua presentazione, dovrai esporre non solo cosa hai scoperto ma anche come l’hai ottenuto e come puoi dimostrarlo. La capacità di sintesi è fondamentale nella difesa del tuo lavoro.

I Membri della Commissione di Valutazione per la Presentazione della Tesi Triennale, Tesi Magistrale o Tesi Specialistica

Se c’è una cosa che può tranquillizzarti fin da subito, è che con molta probabilità i tuoi valutatori capiscono e riconoscono che una Tesi Triennale, una Tesi Magistrale o una Tesi Specialistica difficilmente sarà perfetta, se mai lo sarà. Pertanto, cerca di identificare gli aspetti della tua ricerca che potrebbero generare una discussione più accesa e cerca di perfezionarli o spiegarli in modo convincente.

Ci sono due attività che puoi svolgere per allenarti mentre aspetti il momento della tua presentazione:

  1. Assistere ad Altre Presentazioni: Partecipa ad altre presentazioni di lavori universitari e osserva attentamente lo sviluppo di ciascuna esposizione e la valutazione da parte dei membri della commissione.
  2. Prove con Amici e Familiari: Esercitati nella presentazione davanti ai tuoi amici e familiari, trattandola come se fosse la presentazione reale. Questo ti darà sicurezza e familiarità quando arriverà il momento della tua presentazione. Ripeti questo processo quante volte ritieni necessario, non fa mai male.

Qual dovrebbe essere la tua attitudine di fronte alla commissione?

Innanzitutto, ricorda che il tuo lavoro è il risultato di un notevole sforzo intellettuale da parte tua e, di conseguenza, sai perfettamente cosa hai realizzato e quali sono i risultati ottenuti. Questo dovrebbe darti sicurezza al di sopra del timore scenico.

Sappi che la presentazione orale è inevitabile, quindi affrontala con fiducia fin dal primo momento. Ricorda sempre che la parte più difficile è già nelle tue mani: la ricerca.

Devi cercare di impressionare i valutatori con le tue informazioni, presentandoti con sicurezza e parlando con fermezza ma senza arroganza. Anche se hai preparato la presentazione, potrebbe presentarsi una situazione in cui dovrai improvvisare un po’. Si pronto anche per questo.
Segui il piano che hai già preparato e che hai trasformato in grafici o video per la tua presentazione.

Se hai bisogno di assistenza per la realizzazione della tua Tesi Triennale, Tesi Magistrale o per la creazione di presentazioni in PowerPoint, non esitare a contattarci per ottenere aiuto in qualsiasi fase tu ti trovi. Ti risponderemo al più presto possibile.

Lascia un commento

× Come possiamo aiutarti?